Seleziona una pagina

COSA FARE IN CASO DI DECESSO

Decesso in ospedale (con servizio di necroforo)

La famiglia viene contattata per essere informata dell’avvenuto decesso.
Il personale addetto all’obitorio si reca nel reparto per prendere in consegna la salma e trasferirla nei locali per la composizione.
Nel frattempo la famiglia si recherà presso l’agenzia funebre per l’organizzazione del funerale e per la scelta del cofano funebre.
Sarà l’impresa ad occuparsi del disbrigo di tutte le pratiche contattando l’obitorio per lo svolgimento della documentazione inerente al funerale.
Sarà possibile vedere il proprio caro esposto dal momento in cui l’impresa funebre consegnerà all’obitorio il cofano scelto.

Decesso in ospedale o casa di riposo (senza servizio di necroforo)

La famiglia viene contattata per essere informata dell’avvenuto decesso, in questo caso è l’impresa funebre ad occuparsi del trasferimento della salma dal reparto alla stanza adibita per effettuare la vestizione.
Sarà possibile vedere il caro defunto solo dopo che la famiglia si sarà recata presso l’impresa funebre per la scelta del cofano e l’organizzazione del funerale.
Successivamente la salma potrà essere esposta presso la struttura se sono presenti le stanze del commiato.

Decesso in abitazione

Quando il decesso avviene in un’abitazione è necessario che un medico si presenti sul posto per la constatazione di decesso.
Se il decesso avviene nei giorni feriali deve essere chiamato il medico di famiglia per compilare i documenti per l’accertamento di morte e di seguito il certificato istat, se il decesso avviene nei giorni festivi, prefestivi o durante le ore notturne, deve essere chiamata la Guardia Medica.
Dopo che la famiglia ha contattato l’agenzia funebre, la stessa si recherà nell’abitazione per effettuare la vestizione e dare la visita necroscopica.
Nel caso in cui la famiglia decida di trasferire la salma all’obitorio dell’ospedale deve richiedere al medico l’autorizzazione del caso.